Quando togliere il ciuccio? | Dental Q
16750
post-template-default,single,single-post,postid-16750,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive,elementor-default

Quando togliere il ciuccio?

Quando Togliere il ciuccio - Dental Q - Dentista Belluno

Quando togliere il ciuccio?

Come si sviluppa la deglutizione nei bambini e quando togliere il ciuccio? Durante il corso della vita la deglutizione si sviluppa in modi diversi secondo diversi fattori come ad esempio l’alimentazione e la nutrizione

IL NEONATO

L’alimentazione di un neonato, che si nutre in modo diverso da un bambino o da un adulto, si basa principalmente sull’assunzione di cibo liquido. Il lattante sporge la lingua tra le gengive e stringe le labbra per creare la pressione che gli permette di deglutire.

IL BAMBINO

La deglutizione nel bambino avviene in maniera diversa: innanzitutto la sua alimentazione si basa sull’assunzione di cibo solido. Il bambino chiude la bocca e serra labbra e denti, permettendo alla lingua di fare un movimento che gli consente di deglutire.

Quando si parla di deglutizione atipica nei bambini? Semplicemente quando da “neonato” a “bambino” non avviene alcun cambiamento in fase di deglutizione e quindi rimane invariata.

Quali sono le cause della deglutizione atipica?

Tra i principali fattori ci sono sicuramente le abitudini alimentari scorrette e l’uso protratto del biberon e del ciuccio.

Sorge quindi una domanda spontanea: quando togliere il ciuccio?

Come appena detto l’uso prolungato del ciuccio può portare il bambino ad avere dei problemi alla deglutizione, alla bocca e ai denti.

Esiste quindi un’età definita per togliere il ciuccio?

La risposta perfetta non esiste: dipende infatti da diversi fattori, anche se studi scientifici hanno dimostrato che l’età indicativa sarebbe massimo ai 4 anni, per evitare che il bambino possa soffrire di problemi di malocclusione. È comunque consigliato di togliere il ciuccio verso i 3 anni.

Ogni bambino è diverso e questo quindi influisce anche sull’età giusta per cambiare le sue abitudini.

Se noti che il tuo piccolo comincia a crescere ed è pronto per eliminare il ciuccio dalla sua routine puoi provare a toglierglielo. Attenzione però: sicuramente non sarà semplice perché probabilmente il bambino soffrirà della sua mancanza e sarà agitato, irascibile e si addormenterà da solo a fatica. Non allarmatevi troppo però perché dopo qualche giorno probabilmente si abituerà alla mancanza del suo ciuccio.

Quando Togliere il ciuccio - Dental Q - Dentista Belluno

Anche qui comunque dipende molto dal carattere del bambino. Voi conoscete il vostro piccolo meglio di chiunque altro: se notate che ha numerose difficoltà a stare senza ciuccio provate ad aspettare un po’ più di tempo e agite a “step”.

Potete provare ad esempio ad agire in questo modo:

  • Cercate di cambiare le sue abitudini, prima di andare a letto ad esempio non dategli il ciuccio ma fate qualche coccola in più e dategli un pezzo di stoffa morbida che possa tenere in mano e che sia piacevole al tatto.
  • Per il primo periodo sarà difficile ma non mollate e prendetevi cura del vostro piccolo cercando di stargli vicino anche se probabilmente si addormenterà più tardi e sarà più agitato.
  • Ad un certo punto, se le cose si complicano e fate fatica a rimuovere il ciuccio dalla loro routine, fatelo sparire dicendo che è andato perduto o inventandovi una storia.

Vedrete che nel giro di qualche tempo anche il bambino più difficile si abituerà all’assenza del suo ciuccio.

Concludendo, quando togliere il ciuccio ai bambini?

È consigliato intorno ai 3/4 anni d’età e non più tardi. Seguendo i nostri consigli non dovreste avere troppi problemi. In ogni caso la Dottoressa Marina Fiocca specializzata in pedodonzia è disponibile per un consulto e per una visita al vostro bimbo.

Evitare di iniziare a fumare o perdere il vizio è senza dubbio un’ottima idea se quello a cui aspiri è tutelare la salute dei tuoi denti.
Contattaci per maggiori informazioni o per prenotare un appuntamento!

WhatsApp chat

Gentili pazienti,
in questo momento di estrema confusione e paura, Dental Q intende darvi delle rassicurazioni riguardo ai nostri protocolli di igiene ambientale e strumentale.

I nostri studi da sempre attuano protocolli rigidissimi di sterilizzazione e disinfezione finalizzati a prevenire qualunque tipo di infezione crociata.
In seguito alle pressioni mediatiche e alla confusione derivata da notizie contrastanti riguardo all’infezione da coronavirus riteniamo opportuno inserire anche nuove regole comportamentali riguardo agli ambienti.

Sarà nostra premura far compilare a tutti i pazienti in ingresso un’apposita dichiarazione per il rischio Covid-19, far indossare una mascherina monouso e stimolare la detersione delle mani sia lavandole con del sapone sia utilizzando sanificanti per le mani presenti in sala d’attesa e nelle aree operative della clinica.
Faremo il possibile inoltre per limitare i tempi di attesa prima dell’appuntamento.
Se non in caso di necessità (assistenza a persone disabili o accompagnamento di minori), si prega di non venire in Clinica accompagnati, ma singolarmente, per evitare assembramenti eccessivi in sala d’attesa.

Chiediamo ai pazienti con sintomi simil-influenzali di AVVISARE e DISDIRE l’appuntamento. Tutto ciò a tutela di altri pazienti e degli operatori, in base alle linee guida dal Ministero della Salute e dall’Andi.

Ci auguriamo che questo allarme rientri nel più breve tempo possibile auspicando che sia un fenomeno sovradimensionato!

Grazie per la collaborazione,
Team Dental Q